Homepage Contatti
 
IL LIBRO CAPITOLI PERSONAGGI ART-WORK CURIOSITÀ RIFERIMENTI NEWS GUESTBOOK
Personaggi

Rubino Cameran

E' figlio di Argo Cameran e Ginestra Luna e, come loro, discendente diretto di Gaia, la Madre Terra. E' colui che ha la possibilità di portare l'equilibrio fra gli elementi. E' destinato alla personificazione del Fuoco, elemento che è in grado di sconfiggere una sua strana malattia.

Ametista Maldifassi

La ragazzina dagli occhi viola. E' la prima amica con cui lega una forte amicizia. Determinata. E' destinata alla personificazione dell'Aria.

Berenice Larceri

E' la seconda amica che Rubino conosce. Ha uno spiccato spirito d'osservazione. E' destina alla personificazione dell'Acqua.

Igor Frizzarin

L'amico di Rubino che completa il quartetto. Impulsivo ed apparentemente fifone, ma che riserva una forte dote di coraggio nei momenti opportuni. E' destinato alla personificazione della Terra.

Argo Cameran

Padre di Rubino, archeologo e ricercatore scomparso anni prima nella ricerca e occultamento dei quattro elementi della natura, vive nei pochi ricordi di Rubino. Lascia un misterioso manoscritto su cui sono riportate le tracce per raggiungere i quattro elementi.

Ginestra Cameran

Ginestra Luna è da sempre e per tutti la Sig.ra Cameran. E' la madre di Rubino ed è molto apprensiva verso di lui; non vorrebbe che si avventurasse nella ricerca nella sua condizione fisica, ma sa anche che Rubino non può fare a meno di seguire le orme del padre. Ginestra è abilissima nel preparare una personalissima "Camomilla Speciale".

Ischirione Abis

Archeologo e insegnante di Greco nella scuola di Rubino. In passato ha conosciuto Argo. Aiuta Rubino e i suoi amici nella ricerca degli elementi. Ischirione e Argo furono gli inventori del codice Camerabis.

Amos Revelant

Apparentemente un vecchio saggio, è in realtà lo spirito di Gaia attraverso il quale si può dialogare con la Madre Terra. Ha una vita perenne, duratura quanto duratura è l'esistenza della natura stessa. Vive in un giardino segreto sotterraneo a duemila metri sotto il Monte Olimpo.

Ilenia De Angelis

Straordinaria insegnante di Italiano nella scuola di Rubino. Sarà l'unica ad entrare in contatto del codice Camerabis in una maniera del tutto casuale.

Alida Lo Bianco

Insegnante di Storia dell'Arte e Architettura. Insieme alla prof.ssa De Angelis suggerirà delle indicazioni fondamentali per interpretare le tracce nelle ricerche.

Demetria

Entità maligna non ancora fatta persona. Per far ciò gli occorre l'Antracia Mantis della quale è in continua ricerca. Ogni elemento comprende infatti anche la sua controparte. Al tempo stesso vorrebbe annullare gli elementi positivi. Tre degli elementi negativi invece sono già sotto il suo controllo da parte dei suoi araldi.

Andreia Lamatrice

Servitrice di Demetria. Personifica la parte oscura dell'Aria. E' in grado di provocare uragani e tornado.

Maia Ginex

Servitrice di Demetria. Personifica la parte oscura dell'Acqua. E' in grado di provocare inondazioni e devastanti maremoti.

Tesifonte Irato

Servo di Demetria. Personifica la parte oscura della Terra. E' in grado di provocare terremoti e frane di ogni genere.

Nicla Flaim

Compagno di Rubino e suo antagonista con cui manifesta astio fin dal primo incontro; mosso dall'invidia cercherà di seguirlo con ogni mezzo per poter impossessarsi di ciò che nemmeno conosce.

Lieto Cali

Amico di Nicla. Alto e magro è succube del suo capo e cerca di essergli sempre fedele.

Ottone Girasia

Amico di Nicla. Basso e piuttosto grasso, è l'altro succube amico di Nicla e insieme fanno un indivisibile terzetto.

 

GLI ARTHEUS

Gli Artheus sono bestie primordiali dotati di straordinarie capacità comuni anche se appartenenti a specie diverse. In particolare riescono a comunicare tra di loro anche a grandissima distanza e sono attratti dall'elemento del Fuoco. Sono immediatamente riconoscibili per il loro manto completamente bianco, per gli occhi di colore azzurro e per il cuore luminoso di colore verde.

Moscardino Reale (sorcius sorcius - A.Cameran 1972). E' il più piccolo degli Artheus. E' un roditore che per somiglianza e dimensioni apparirebbe pressoché identico al moscardino comune se non fosse per il suo colore. Possiede un formidabile istinto e fa strada a Rubino e i suoi amici nella ricerca del Fuoco precedendoli sui loro passi e facendo praticamente loro da guida, orientandosi in punti normalmente inaccessibili. Chiede aiuto comunicando anticipatamente con ad un altro Artheus quando istintivamente avverte l'avvicinarsi dell'imminente e incombente pericolo di morte.

Maratranta (maratrantia primordialis - A.Cameran 1974). E' un maestoso rapace dall'apertura alare di 10 mt. L'aquila è il suo parente più stretto ma l'evoluzione fece sì che i due esseri si evolvessero per conto proprio. Forza e rapidità nelle sue evoluzioni in volo sono le sue doti principali. E' in grado di artigliare e sollevare in volo una qualsiasi cosa dieci volte superiore il proprio peso.

Aranea Ciclope (araneus cyclopus - A.Cameran 1975). E' il più aggressivo e pericoloso degli Artheus. Un aracnide dalla possente mole. Come dal nome che porta, è un ragno gigante a tutti gli effetti. Se venisse privato del Fuoco, unico suo sostentamento vitale, si comporterebbe come un formidabile predatore, qual è il ragno comune. Se vogliamo avere un'idea delle dimensioni che può avere un'aranea ciclope maschio, immaginiamolo anche più grosso di un camion; la femmina invece, è sette volte più grossa!

Sebbene non si è pressoché al corrente della loro esistenza, se non da parte di Argo Cameran, il loro scopritore e successivamente da parte di Rubino e i suoi amici, alcuni sostengono di avere avvistato delle bestie che non rientrano nemmeno nelle più specializzate riviste di zoologia. E' oltremodo difficile, se non impossibile, scovare un Artheus. Tuttavia qualche tempo fa una spedizione inglese in Amazzonia sostenne di aver avvistato un grosso e lungo serpente bianco. Mentre una tribù africana è in continua ricerca del Re Leone, dopo che un Masai è stato assalito, a suo dire, dal Leone della Luna. Argo Cameran però non ci ha lasciato nessuna menzione riguardo questi presunti Artheus. Ma ciò non vuol dire che non esistano.

Ultime notizie

Chiave di ricerca:    

Testo non trovato